Stabilizzazione ad alte pressioni idrostatiche

La tecnica del trattamento ad alte pressioni idrostatiche (HPP) da alcuni anni rappresenta una valida alternativa ai processi di stabilizzazione convenzionali. Questa tecnica, mediante l’applicazione di alte pressioni (fino a 6000 atmosfere), é in grado di inattivare la flora batterica presente negli alimenti senza l’utilizzo di alte temperature o agenti chimici e, pertanto, senza alterare minimamente le caratteristiche organolettiche e visive iniziali del prodotto.

La tecnologia ad alta pressione può essere applicata per stabilizzare qualsiasi tipo di prodotto posto in una confezione flessibile. STC è in grado di sviluppare e mettere a punto un prodotto che soddisfi le esigenze di:

  • Stabilità e sicurezza microbiologica e chimica
  • Qualità organolettica e nutrizionale elevate
  • Shelf-life più estesa nel tempo

Referenze

ENEA: Consulenza nell’ambito del progetto PON BRIMET: “Processi innovativi di trasformazione di prodotti ortofrutticoli per ottenere insalate pronte di elevata qualità”.

CNR ISPA - Bari (BA): Trattamento dell’olio extravergine di oliva con le alte pressioni idrostatiche