Disidratazione a basse temperature con pompa di calore di frutta e verdura

Il processo ha come punto di forza un disidratatore di nuova concezione rispetto a quelli ad oggi utilizzati, in grado di lavorare a bassi livelli di umidità e temperature. L’impianto di disidratazione è modulare e flessibile: pertanto in funzione del prodotto da essiccare e della produttività richiesta si possono assemblare impianti su misura per le specifiche esigenze del cliente.

L’impianto completamente automatizzato e controllato attraverso PC-supervisor permette di ridurre i tempi di essiccazione e di salvaguardare le caratteristiche organolettiche del prodotto trattato. Un’applicazione di questa tecnologia, oggi di grande interesse, è nella produzione di frutta e verdura ad umidità intermedia. I cosiddetti IMF o semi-dry possono essere consumati senza essere reidratati prima dell’uso, ricadendo pertanto nella categoria dei “Ready to eat”.

Scheda tecnica

Referenze

Ortoreale s.r.l. - Ostuni (BR): Consulenza tecnica nell'ambito del progetto nazionale finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico: "Sviluppo di tecnologie per prodotti ortofrutticoli di IV e V gamma"

Solerosso s.r.l. - Corigliano Calabro (CS)